ArtiEMestieri


Sono membro originale degli "arti & mestieri", gruppo che e' stato considerato, sin dal suo nascere, negli anni '70, come una delle band piu' significative del progressive rock e del jazz-rock.

Una delle nostre caratteristiche fu proprio quella di essersi creati un collocamento stilistico particolare, a cavallo dei due stili, prog-rock e jazz-rock, a nostra maniera, diciamo "alla arti & mestieri".

Grazie alla "Cramps" di Gianni Sassi, Franco Mamone e Tony Tasinato, iniziammo la nostra avventura artistica nelle mcondizioni piu' desiderabili all'epoca.

Avemmo l'opportunita' di partecipare alla "Woodstock italiana", a Parco Lambro, nel '74, che ci diede significativi riconoscimenti sin da subito, sia da parte del pubblico che dalla critica.

L'album "Tilt" venne accolto in modo estremamente favorevole, avendo poi, negli anni, numerose ristampe, da case discografiche diverse, in Italia ed all'estero, tanto da essere considerato un "classico" del genere.

I tour nazionali con "PFM","Gentle Giant" ed "area" "consacrarono" la nostra immagine, accentuando la nostra particolare collocazione artistica, avvicinandoci, le recensioni dei "tours" tanto a Miles Davis che ai Procol Harum.

Il secondo album "Giro di valzer per domani",
confermando le impressioni avute dal debutto discografico, ci avvicino' di piu' al jazz-rock, mantenendo un solito "Impianto melodico" al tutto.
Gia' all'epoca, come "Tilt". d'altronde, Il LP venne stampato all'estero.

Per cercare di descriverci, il sound alla "arti & mestieri" si contraddistingue per avere un forte carattere melodico, esaltato dalla "singin' quality" dell'insolito unisono di chitarra, violino e sax, una intensa coloritura orchestrale, esaltata dalle tastiere, su di una energica e densa pulsazione ritmica.
Il sound ha una costante "pienezza orchestrale", con la sue 3 "Wall(s) of Sound", melodica, armonico, ritmica.

Dalla reunion, avvenuta nel 1998, gli "arti & mestieri" sono prodotti dalla mia etichetta discografica, Electromantic Music.

Gli album live "Live 1974/2000" e "First Live In Japan", testimoniano il forte impatto dal vivo della band presente come headliner nei piu' importanti festival mondiali nel settore.

La confezione discografica multipla, "33" con libro, 2 DVD, CD, LP ed extra, ha ottenuto significativi riconoscimenti per la sua qualita', originalita' e per essere unica nella discografia, non solo indipendente.
"33" ha richiesto una quantita' di lavoro notevole, con una cura artigianale di ogni particolare dell'opera.

Il gruppo รจ ora alle prese per la prima volta con una suite, "Piramidi", dedicata alle gesta del famoso egittologo padovano, Giovanni Belzoni.
La suite e' ispirata al libro "Il gigante del Nilo", di Marco Zatterin, che ha scritto i testi dei brani cantati inseriti nel progetto.